Territori abitati​

9 spazi per una capienza totale di oltre 1500 posti

Pomarance

Teatro dei Coraggiosi
Teatro florentia-Larderello
Teatrino de larderel

È il comune dove Officine Papage ha la sua sede legale e la principale sede operativa. Dal 2008 la compagnia realizza attività teatrali sul territorio arrivando nel 2014 a formalizzare con l’Amministrazione una convenzione formale di residenza artistica presso il Teatro dei Coraggiosi, inaugurato nel 1862 e ristrutturato nel 1998.

La storia artistica di Pomarance è ricca, tanto che il comune accoglie altri due spazi teatrali, all’interno dei quali Officine Papage può svolgere attività: il Teatrino De Larderel, nel cuore del centro storico, e il più grande Cinema Teatro Florentia nella frazione di Larderello. Il primo – esempio di teatro nobiliare realizzato nella seconda metà dell’800 all’interno del prestigioso palazzo della famiglia che ha dato il nome alla sala – è passato tra le proprietà comunali nel 1964. Il secondo, progettato nel 1955, si colloca fra le opere a carattere sociale realizzate contestualmente alla pianificazione dell’insediamento residenziale di Larderello, sorto fra il 1954 ed il 1959 su progetto di Giovanni Michelucci, incaricato dalla “Larderello” s.p.a. di redigere il piano di sviluppo del centro industriale connesso allo sfruttamento dei soffioni boraciferi.

Sono numerose le attività realizzate da Officine Papage ogni anno all’interno di questi tre teatri: la Stagione Invernale in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo, la rassegna autunnale P.Arte da Noi (dedicata in particolare alla valorizzazione dei talenti emergenti della scena contemporanea), i laboratori di teatro e cittadinanza, di teatro educazione e formazione insegnanti, i laboratori rivolti ai disabili e agli anziani, le iniziative di audience development come gli incontri con gli spettatori.

Gran parte della programmazione estiva del Festival delle colline geotermiche (dal 2012) viene portata invece negli spazi all’aperto che meglio rappresentano l’identità peculiare del territorio, patria mondiale della geotermia: la ex torre refrigerante della centrale 3 di Larderello convertita in un’arena geotermica per eventi all’aperto, la monumentale Rocca Sillana che domina la valle, le piazze dei borghi medievali (Montecerboli, Serrazzano, Lustignano, San Dalmazio, Montegemoli).

Per sfruttare al massimo le potenzialità dei numerosi spazi a disposizione (con due foresterie sul territorio pronte ad offrire 15 posti letto) e per offrire alla comunità occasioni di confronto con nuovi artisti, da anni Officine Papage ospita a Pomarance compagnie in “residenza leggera” (per brevi periodi), garantendo loro forme di supporto alla produzione e tutoraggio. Gli attori, i drammaturghi, i registi e gli scenografi producono così arte a stretto contatto con la cittadinanza, vivendo i tempi e i luoghi della comunità, che viene coinvolta nelle tappe della creazione artistica. Dal 2018 il progetto “Artisti sui territori” – presentato da Officine Papage in rete con Officine della Cultura, Kanterstrasse, Nata, Straligut, Pilar Ternera – è finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Fondo Unico per lo Spettacolo art. 43).

Monterotondo Marittimo

Teatro del Ciliegio​

Il comune dista dalla principale sede operativa di Officine Papage circa 40 minuti. La curiosità creata negli abitanti con il lavoro realizzato su Pomarance, ha portato l’Amministrazione a proporre alla compagnia una seconda sede di residenza artistica presso il Teatro del Ciliegio. Qui dal 2016 Officine Papage si occupa di definire la Stagione Invernale in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo, di proporre attività destinate alle scuole (infanzia, primaria e secondaria di primo grado) e percorsi di audience development. Tra questi ultimi rientra il progetto ProMo – il teatro è la tua casa, oggi alla seconda edizione, che prevede iniziative di avvicinamento dei pubblici al teatro. Per la valenza sociale si cita fra le azioni più significative interne al progetto il laboratorio “Storie di donne”, azione teatrale per favorire lo scambio interculturale-intergenerazionale. 

Il territorio è coinvolto anche nella programmazione della rassegna autunnale P.Arte da Noi e nel Festival delle colline geotermiche, che dal 2016 porta due appuntamenti all’anno nei luoghi più caratteristici di Monterotondo Marittimo: le strade del borgo, il Parco della Rocca degli Alberti (dove negli ultimi anni il Festival ha incontrato lo storico appuntamento della Festa del Villeggiante) e il Parco delle Biancane.

A Monterotondo Marittimo Officine Papage ha a disposizione una foresteria per ospitare artisti in “residenza leggera”. 

Numerose le iniziative per incentivare i flussi dei pubblici fra i territori abitati da Officine Papage, tra queste il Teatrobus a Vapore (navetta gratuita per spettatori) e il servizio Bla Bla Theatre (car pooling).

Castelnuovo

Sala polifunzionale La Pista

Il Comune si trova esattamente al centro fra le due principali sedi di residenza di Officine Papage – Pomarance e Monterotondo Marittimo – e con questi paesi “vicini di casa” crea un forte asse di connessione. L’inizio della collaborazione con l’Amministrazione di Castelnuovo Val di Cecina risale al 2016, quando Officine Papage propone per la prima volta un percorso di teatro educazione rivolto alle scuole. I risultati positivi raccolti alla fine dell’esperienza e l’entusiasmo della comunità hanno portato alla stipula di una convenzione che ha offerto alla compagnia una residenza presso la Sala Polifuzionale “La Pista”. Qui ogni anno vengono ospitati gli appuntamenti della rassegna autunnale P.Arte da Noi, mentre – così come accade per gli altri territori – gli spettacoli estivi del Festival delle colline geotermiche vengono allestiti all’aperto in luoghi simbolici, per valorizzare con l’arte le bellezze naturalistiche e paesaggistiche, in sinergia con gli altri soggetti che operano nel turismo e nel commercio. Così negli ultimi anni artisti celebri e giovani promesse del teatro hanno portato le loro opere su palcoscenici montati in location uniche, tra i vapori del Parco delle Fumarole o nel magnifico giardino di Villa Ginori.

Montecatini Val di Cecina

Teatro Laveria-La Miniera
Teatro COMUNALE Solvay
Teatro Aurora-Ponteginori

Nel 2017 l’Amministrazione firma con Officine Papage un accordo di residenza triennale presso i tre spazi teatrali del territorio: il Teatro Aurora del centro, il Teatro Solvay di Ponteginori e il Teatro Laveria, tra le bellissime mura all’aperto della miniera. Mentre i primi due spazi sono coinvolti nella programmazione della rassegna autunnale P.Arte da Noi, il terzo ospita gli eventi del Festival delle colline geotermiche. Dal 2019 Officine Papage ha avviato sul territorio i primi laboratori rivolti alle scuole, coinvolgendo le classi della primaria e della secondaria di primo grado negli incontri del progetto Sogni e bisogni realizzato in collaborazione con Carte Blanche (capofila) e altri 31 soggetti, per il contrasto alla povertà educativa e alla dispersione scolastica.

Monteverdi Marittimo

Sala polivalente

Nel 2018 l’Amministrazione propone ad Officine Papage un accordo di residenza triennale presso la Sala Polivalente del territorio. L’accordo viene formalizzato nel 2019 e segna il riconoscimento formale delle attività teatrali che la compagnia ha iniziato a portare in zona a partire dal 2018. La formazione del pubblico attraverso attività laboratoriali si affianca alla programmazione di eventi (ed iniziative collaterali alla visione) interni alla rassegna autunnale P.Arte da Noi e al Festival delle colline geotermiche.

Volterra

Pur non essendo sede di residenza artistica – come invece sono Pomarance, Monterotondo Marittimo, Castelnuovo Val di Cecina, Montecatini Val di Cecina, Monteverdi Marittimo – Volterra è una città limitrofa e la vasta offerta di Officine Papage ha spesso coinvolto pubblici anche da questo territorio (laboratori serali e pomeridiani, spettacoli dedicati alle scuole, incontri di educazione del pubblico, collaborazioni con altri enti culturali).

Dal 2017 la rassegna P.Arte da Noi arriva anche su questo territorio ospitata dal Teatro San Pietro, andando a fondersi con il progetto di formazione Theatre Academy promosso da Carte Blanche in collaborazione con l’Istituto Superiore Carducci e l’Associazione studentesca Vai Oltre!